Concerto di Cristina D’Avena feat. Gem Boy

Questa sera ho assistito ad un concerto mitico… Cristina D’Avena feat. Gem Boy!

Mitica Cristina D'Avena!Forse state pensando quello che mi ha detto la mia amica Anna quando le ho detto che ci sarebbe stato questo concerto: “cribbio, dev’essere come vedere rocco siffredi ed il papa nello stesso talk show…”

Non so spiegare perchè ero così ansioso di vedere questo evento: forse perchè son cresciuto con le sue sigle dei cartoni animati (che conosco quasi tutte a memoria) o forse perchè volevo sentire i Gem Boy che prendevano per il culo Cristina! Forse entrambe le cose.


In realtà, credo che il patto fra la cantante e il gruppo fosse quello di lasciare da parte tutte le volgarità, i doppi sensi e quant’altro, per accompagnarla in un tour in giro per l’Italia, quasi come fosse una sfida tra il diavolo e l’acqua santa!

Devo dire che Cristina abbia vinto ampiamente questa scommessa… innanzitutto per il grande pubblico che è riuscita ad attirare (ok costava 2 euri… però se ti fa schifo non ci vai a sentire un concerto), incredibile la varietà di persone: almeno tre generazioni! con i più vecchi che erano i più emozionati (forse dai ricordi) e più scatenati!

I Gem Boy, forse un po’ snaturati in questa loro nuova natura ‘buonista’, sembra comunque che alla fine non disdegnino questo strano connubio musicale: certo visto il copioso pubblico under 18, non hanno potuto esibirsi con le canzoni o battute da caserma che li hanno resi famosi. I siparietti e gli sketch che fanno negli intermezzi, risultano comunque penosi… direi forzati. Chissà quanto i puristi e i loro fedelissimi siano felici…

L’attenzione d’altra parte è tutta per lei! I musicisti sul palco, più che onesti, non snaturano mai le sue famose canzoncine e mantengono sempre al centro della scena la voce cristallina dell’eterna ragazza.

A proposito di eterna ragazza… ma quanti anni ha Cristina D’Avena? Tra l’altro ieri, 6 luglio, era il suo compleanno! AUGURI! Durante il concerto, fiori, canzoncina, striscioni… ma, ovviamente, nulla sull’età. Non solo la data di nascita ci ha incuriosito, anche altre domande abbiamo cominciato a farci… ma quanti dischi ha fatto? Quando e come ha iniziato la sua carriera?

Per rispondere un po’ a tutti i dubbi, son passato su Wikipedia, e ho raccolto un po’ di info su Cristina D’Avena e i GemBoy. Cliccando sulle barre qua sotto, come per una magia di Creamy, si apre una tendina a soffietto con tutte le notizie che state cercando!

Cristina D’Avena

Nasce a Bologna il 6 luglio 1964 da Alfredo, di origine pugliese (Apricena, FG), e da Ornella, di origine marchigiana. Esordì all’età di 3 anni e mezzo cantando Il valzer del moscerino alla decima edizione della rassegna canora per bambini Zecchino d’Oro, arrivando al 3° posto. Dopo lo zecchino rimase all’Antoniano come componente del Piccolo Coro fino all’età di 12 anni.

Nel 1981, quando l’allora nascente Canale 5 era in cerca di una voce per la sigla di un’importante serie animata della rete, venne interpellato il maestro Bruno Martelli, che senza esitazione si ricordò di quella dolcissima voce incontrata alcuni anni prima presso il Piccolo Coro dell’Antoniano di Bologna, che Cristina aveva comunque continuato a frequentare per diversi anni come hobby anche dopo la sua partecipazione al concorso canoro. Dopo aver rintracciato Cristina e averla sottoposta al provino discografico, la ragazza, all’epoca diciassettenne e studentessa al Liceo Classico, venne ufficialmente scelta come interprete di quella sigla. Il singolo 45 giri contenente il brano da lei interpretato ricevette un inaspettato successo commerciale. Da qui, quindi, l’inizio della sua carriera: da allora ha inciso numerosi album, che hanno complessivamente venduto un totale di circa 5 milioni di copie.

Cristina raggiunse una notevole visibilità e popolarità nell’autunno 1986, quando l’ormai celebre voce delle canzoni per bambini ebbe finalmente un volto a cui il pubblico poteva finalmente associare il nome e la voce, interpretando il ruolo di Licia in 4 serie di telefilm per ragazzi, esportate anche nel paese d’origine dell’opera su cui è basata: Love me Licia (1986), Licia dolce Licia (1987), Teneramente Licia (1987) e Balliamo e cantiamo con Licia (1988), basate sui personaggi del cartone animato giapponese Kiss me Licia, del quale queste produzioni italiane con attori in carne e ossa ne proseguono idealmente le vicende. Le serie vengono trasmesse il lunedì, il mercoledì e il venerdì alle ore 20:00 su Italia Uno in concorrenza coi telegiornali RAI e raggiungono insperati ascolti record.

La band dei Bee Hive fu il traino della serie tv, diventando idoli delle teenager in Italia, Svizzera, Jugoslavia e Malta.

Nel 1988, conclusasi l’ultima serie dedicata a Licia, Italia 1 pensa di mettere in scena proprio Cristina e la sua vita, ispirandosi alla sua realtà quotidiana, costantemente impegnata tra gli studi universitari alla Facoltà di Medicina e il lavoro di cantante. Durante l’ultima puntata di Balliamo e cantiamo con Licia, infatti, assistiamo ad un’apparizione della stessa Cristina D’Avena all’interno dell’episodio che, nel ruolo di se stessa, annuncia la sua intenzione di metter su una band musicale. Qualche mese dopo ecco nascere Arriva Cristina (1988), a cui seguono altre 3 serie di successo: Cristina (1989), Cri Cri (1990) e Cristina, l’Europa siamo noi (1991): la serie del 1990 consta di due stagioni da 36 episodi l’una, mentre l’ultima, Cristina, l’Europa siamo noi, venne trasmessa su Retequattro anziché su Italia Uno e alle ore 19:00 anziché alle ore 20:00. Come avvenuto per Licia, per ognuno di questi telefilm Five Record (oggi RTI Music/RTI s.p.a.) pubblica un disco contenente tutti i brani cantati all’interno del telefilm: alcuni di questi album diventano dischi di platino. A tutto questo si aggiunge poi l’attività di conduttrice e co-conduttrice televisiva (nonché radiofonica) iniziata nel 1989 col varietà del sabato sera di Canale 5 Sabato al circo al fianco di Gerry Scotti, esperienza grazie alla quale Cristina, insieme a tutto il cast del programma, si aggiudicherà il Telegatto nella categoria “Programmi per ragazzi”.

Nel corso degli anni Cristina ha tenuto (e continua a tenere) innumerevoli concerti in tutta Italia: tra i più prestigiosi quelli realizzati nel novembre 1989 e 1990 al PalaTrussardi di Milano a cui ha assistito un totale di circa 20.000 spettatori e quello del 1992 al Forum di Assago (13.000 persone in sala e 3.000 all’esterno) i cui incassi sono stati interamente devoluti alla Associazione italiana per la ricerca sul cancro.

La carriera artistica e professionale di Cristina D’Avena (che ad oggi ha all’attivo più di 600 sigle) continua ancora oggi, dopo quasi 25 anni dal debutto avvenuto nel lontano 1981 con Bambino Pinocchio. Il suo nome è professionalmente associato in mondo indissolubile a quello di Alessandra Valeri Manera: responsabile della Tv dei ragazzi delle reti Fininvest/Mediaset sin dai primi anni ottanta, Valeri Manera è stata anche ideatrice, produttrice, direttrice artistica e autrice di tutti i testi di Cristina, alla quale è rimasta legata da una profonda amicizia, sebbene dal 2001 la sua attività si sia ridotta alla sola composizione dei testi.

Curiosità

  • Non ha mai completato gli studi di medicina, che comunque sta portando avanti.
  • Ha venduto più di 6 milioni di dischi in tutto il mondo.
  • Nonostante le sue canzoni siano state più volte oggetto di interpretazioni da parte del gruppo dei GemBOY, dal 2007 la cantante li ha sfidati convincendoli a venire in tournée assieme a lei. L’operazione sta riscuotendo un grande successo: il 24 Agosto 2007, per esempio, il concerto di due ore ad Ospedaletto (Pisa) aveva un pubblico di oltre 2000 persone, e secondo le dichiarazioni della cantante ci sono state date con fino a 6/7.000 persone.
  • Si è chiusa alla cifra di 1.210 euro l’asta online del CD Cristina D’Avena e i tuoi amici in TV 3, venduto sul portale eBay il 10 settembre 2007. La vendita è stata resa nota e definita come «il primato mai raggiunto online da un CD in Italia» dalla divisione italiana del sito. Il CD, pubblicato da Five Record nel 1989, è considerato in assoluto il più raro nella produzione discografica di Cristina D’Avena, poiché stampato in pochissime copie nel periodo di transizione fra vinile e CD.
  • Picco di ascolti per Cristina D’Avena (7.618.000 telespettatori), nel programma I migliori anni su Rai Uno del 16 febbraio 2008 mentre si esibiva cantando la celebre sigla del cartone animato “Kiss me Licia”.
  • Dal 1981 è in attività, ed ha prodotto 140 album!
  • Nel 2008, dopo anni di assenza dalla classifica italiana degli album più venduti Cristina è tornata in Top 100 debuttando con il Cd Cristina D’Avena e i tuoi amici in Tv 21 alla posizione N. 42.

Gem Boy

I Gem Boy (anche conosciuti come Gem-Boy o GemBoy e più recentemente GemBOY) sono un gruppo rock demenziale italiano originario di Bologna. La specialità di questo gruppo era di creare cover parodistiche di canzoni famose, con riscrittura dei testi, trattando temi spesso volgari. Recentemente, i Gem Boy hanno cambiato registro, decidendo di creare musiche tutte loro. Oltre a pubblicare album, il gruppo si esibisce spesso live.

I membri del gruppo sono cinque: CarloCarlettoFX (voce), Max (tastiera), Matteo (batteria), Denis (basso), Alessandro “J.J. Muscolo” (chitarra) + Michele “Sdrushi” (Editing Fuck-totum). In passato hanno anche fatto parte del gruppo Marco (tastiera/tromba) (che ha lasciato il gruppo il 16 aprile 2006), Siro (basso), Davide (chitarra, batteria), che hanno lasciato il gruppo nel 2003. Il loro ultimo concerto con i Gem Boy fu a Bologna il 13 settembre. Prima ancora hanno suonato col gruppo Giacomo (tastiera e seconda voce), fino al 2001 e Alex (batteria), fino al 1998.

Carlo, Giacomo e Davide sono stati il nucleo fondatore dei Gem Boy.

Il leader nonché voce del gruppo è anche conosciuto per il sito CarlettoFX Ridoppiaggity, sito umoristico dove pubblica film da lui ridoppiati con gag sullo stesso stile delle canzoni dei Gem Boy.

Nella pagina successiva, trovi un piccolo tributo alle sigle dei cartoni animati cantate da Cristina D’Avena!

 

Alcune tra le più belle sigle dei cartoni animati cantate da Cristina D’Avena!

Occhi di gatto

Mila e Shiro

Mila e Shiro, due cuori nella pallavolo

Pollon combinaguai

Il mio nome è Jem

JEM! ♥

Kiss me Licia

…le ha cantate tutte al concerto!

Linus

Linus partecipa alla FIUH!League di fantacalcio con la sua squadra Lukomotiv Portiz ed è cofondatore di FIUH.it insieme a Vanz.

Rispondi